Riflessi Mentali

Melvanut pt. II

Tornando a noi, abbiamo lasciato i nostri a notte fonda nella brulicante città mercantile di Melvaunt, con le sue nebbie, i suoi giochi di potere, le sue fucine sempre attive ed il suo porto sempre affollato. Al cospetto di Lord Woarsten Nanther, Azim si ricongiunge finalmente con il figlioletto Walid e la moglie Fatma, mentre Lamariel, ridotto a un mentecatto sbavante dall’incantesimo di enfeeblement del mago al soldo di Lord Nanther viene finalmente liberato dalla maledizione. I nostri accettano di cercare il rampollo del Lord in cambio della libertà dei congiunti di Azim. Al gruppo viene mostrata una tela raffigurante il giovane figlio del Lord, in abiti da caccia. Lamariel ispeziona i suoi stivali e il suo vestiario, dopodichè i nistrri si congedano.

Di nuovo in città, con un borsello carico di knarr d’oro, i nostri trovano alloggio nella lussuosa locanda Floating Fighter, e riposano le membra nelle terme sotterranee della costruzione. Il mattino dopo il porto si rianima molto presto, e le mille fucine della città ricominciano a battere ritmicamente, i nostri cominciano la ricerca tra le vie fumose fino a giungere il un piccolo piazzale dove un hobbit di nome Ulblyn Blackalbuck gestisce un piccolo centro di scambio. Le loro ricerche li porteranno anche a parlare con un austero mago rosso di Thay, giunto in città per comprare schiavi mezz’orchi dal recinto del bestiame nel mercato centrale a cui Jihh azzarderà qualche avance, e ad un emprio fornitissimo chiamato Hermuk’s Allgoods colmo di mercanzie di ogni tipo. Dwimbar fissa un appuntamento con Hermuk per il giorno dopo, insinuando che sarebbe interessato a comprare manufatti di potere provenienti da Myth Drannor, nel tentativo di fare uscire allo scoperto il Culto del Drago nella città.

I tetti di ardesia della città, macchiati dalla fuliggine delle forge.

Comments

MToscan

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.